Vittorio Martin

Vittorio Martin, pittore e poeta è nato a Caneva nel 1934.
Autodidatta ha partecipato dal 1952 a mostre e concorsi nazionali ed internazionali.
Le sue opere pittoriche sono state esposte non solo in città italiane, come Venezia, Roma, Genova, Milano, ma anche in varie città estere, tra cui Atene, Parigi, Bonn, Tokio, Cracovia.
Durante la sua carriera gli sono stati assegnati numerosissimi premi.
Ha pubblicato anche numerosi libri di poesie, tra cui “Briciole” e “Intrecci”.
Ultimamente con la Casa Editrice Menna, Avellino, ha pubblicato “Capricci” nel 2006 e “Mosaico” nel 2007.
Ha pubblicato “Gocce di vita” con il Cenacolo Accademico Europeo Poeti nella Società, Napoli, 2007; di cui è Socio Collaboratore.
Nel 2008 ha pubblicato “Di… segni e di… versi” edizioni Poeti nella Società
Nel febbraio 2009 ha pubblicato “La stanza dell’anima” con le edizioni di Poeti nella Società.
Nell’ottobre 2009 ha pubblicato “Silenzio dei sogni” con le edizioni di Poeti nella Società.
Nel gennaio 2011 ha pubblicato un quaderno con Ciro Carfora dal titolo “Itinerario passionale– connubio tra poesia e pittura. Nel novembre 2011 ha pubblicato “Vittorio Martin artista del cuore”.
Nel 2012 Leonardo Selvaggi ha pubblicato il saggio sull'opera di Vittorio Martin Il dissolversi dell'uomo moderno edito da Poeti nella società.
Nel gennaio 2014 ha pubblicato “Stevenà amore mio” con le edizioni di Poeti nella Società.
Nel settembre 2014 a cura di Leonardo Selvaggi è stato pubblicato il saggio sulle sue opere “Vittorio Martin e la speranza di rinascita del borgo”, edizioni Poeti nella Società.
Nell'aprile 2015 ha pubblicato “Il piacere di scrivere”, edizioni Poeti nella Società.
Nel gennaio 2016 ha pubblicato “Pause di vita”, edizioni Poeti nella Società.
Nel maggio 2016 ha pubblicato “La rotta del cuore”, edizioni Poeti nella Società.
Ha pubblicato “Nuvole Vagabonde”, edizioni Poeti nella Società.

Poesie e dipinti”.

Le sue opere sono state recensite nelle maggiori riviste letterarie nazionali.


Dal 30 Novembre 2011 sono 6849 le pagine viste del poeta.Pagine realizzate da Alessandro Paliotti