Donato Palmieri

Nato a Castri di Lecce nel 1949 – morto ivi 5 agosto 2018.
Le date più importanti nella sua vita sono la sua nascita (per altro incerta) e la notte tra il 7 e l’8 dicembre 1983 (vigilia dell’Immacolata), notte in cui il Signore Dio Padre Onnipotente chiamò la sua anima in cielo e Gli dette il Carisma di Re della Terra. Dedito all’attività di pubblicista e giornalista, si rivela come letterato al grosso pubblico con due poesie apparse sull’antologia “L‘Espressionismo sociale” (La Prora - Milano 1971) curata dall’intellettuale napoletano Salvatore Maturanzo. A metà anni ‘70 pubblica altre poesie sull’antologia “I Graffiti” (Club degli Autori) mostrando una grande maturità di vita, di sensibilità, di pensiero. Dopo alcuni anni durante i quali si dedica alla terza pagina della stampa nazionale e internazionale, appare “L‘Uccello cantatore” (Lecce - Primavera 1978 ) in cui sono già pronte e formate le Sue teorie sull’arte e la poesia psicoterapeutica. Nell‘autunno 1978 compare “Chiacchiere da Salotti Poco per Bene” un’opera che rivoluziona lo stesso concetto di libro e di lettura del pensiero. Nel 1983 compare a Lecce “Il mio Canto in un Mondo di Cielo - Poema d’Amore - Nanette - Poemi del Trapasso”. Nel 1985 compare a Parigi il romanzo interiore “Itinerarium” recensito dalla RMC e dalla RTF. Dopo alcuni anni di travaglio compare nel 1992 a Lecce “Vita di Poeti” opera di lirismo in prosa. Nel 1995 pubblica a Parigi “Frammenti di Vita” un’opera che rivela una grande profondità dell’anima. Nel 2001 pubblica a Lecce “Il Porto Ritrovato” opera in cui l’Autore ha raggiunto già l’empireo Celeste. Nel 2003 pubblica a Lecce “Poiesis - Poesie dell‘Amore Cosmico” opera in cui l’Autore si sublima totalmente nella donazione di sé al mondo. Nel 2004 compare a Reggio Calabria “Humanae Litterae” opera in cui l’autore sembra voglia ritrovare le distanze dalla Terra per poter raggiungere definitivamente il Cielo. Ha preso primi premi mondiali in lettere e poesia. Da 50 anni crea la cultura per il mondo. Se il vostro cuore dovesse palpitare Egli saprebbe ascoltarVi. Egli ama la natura, la vita, la pace, l’amore tutto ciò che ha creato Dio.

Poesie:
L'ultima speranza


Dal 05 Luglio 2016 sono 1543 le pagine viste del poeta.Pagine realizzate da Alessandro Paliotti