Licio Gelli


Licio Gelli è nato a Pistoia nel 1919, poeta, scrittore e saggista, vive ad Arezzo.
Ha pubblicato numerose opere letterarie, tra cui citiamo:
di poesia: Il cassetto delle poesia (1992), A Wanda… poesie (1993), Farfalle (1995), Perle del cielo (1996), Come bionde sirene (1996), Canto degli abissi (1997), Il tempo dell’amore (1998), Stelle filanti (2002), Lacrime sofferte (2002), Rimembranze di primavere perdute (2003), Ho finito l’inchiostro (2004);
di narrativa: Fuoco! (1940 e 1991 2° Ed.), La verità (1987), Il ritorno di Gesù (1992), Bagliori d’immagini (1994), Lettera a Wanda (1997), Il potere dei Vis (1999), Lacrime d’oro (2000);
di saggistica: Lo strizzacervelli (1994), La linea del Piave (1999).
Ha ricevuto diversi riconoscimenti in premi letterari, i più recenti: “Ouse Valley Poetry” Inghilterra; “Calentano”; “Alias Melbourne”, 1997; 1° premio città di Pomigliano d’Arco 2002, 1° premio Città di Formia 2003, 1° premio Il Bosco degli Gnomi, Piacenza 2003 e 1° premio al Festival della Poesia di Taormina 2004.



Dal 10 Aprile 2010 sono 458867 le pagine viste su questo sito. Pagine realizzate da Alessandro Paliotti